Ambiente

In seguito alla diffusione del metano per il riscaldamento domestico, l’inquinamento atmosferico risulta oggi determinato principalmente dal traffico automobilistico.
Secondo alcune stime, in Italia vengono prodotte ogni anno 23 tonnellate di emissioni inquinanti per chilometro quadrato.
Di queste, circa il 60% del totale è ascrivibile all’autotrazione, con picchi di oltre il 90% per il monossido di carbonio e dell’80% per il benzene.
Naturalmente la situazione è più critica nelle grandi aree urbane a intenso traffico automobilistico.

Il Gpl, fonte energetica tra le più pulite, non inquina il suolo, l’acqua e le falde acquifere.
Garantendo una combustione completa, grazie alla purezza degli alcani impiegati, e avendo una modestissima quantità di residui, contribuisce a ridurre l’impatto ambientale determinato dall’inquinamento e favorisce una migliore qualità dell’aria.